IL DOPPIAGGIO

UN’ECCELLENZA MONDIALE
DELLA PRODUZIONE CULTURALE ITALIANA

Fin dalla sua nascita negli anni Trenta del Novecento, ha avuto una funzione

culturale sempre più rilevante, avvicinando gli spettatori italiani a storie

internazionali ma soprattutto alle culture di altri popoli, attraverso un

sapiente lavoro di adattamento della lingua originale.

Nel corso dei decenni, le voci e le professionalità del Doppiaggio italiano si

sono imposte alla notorietà del grande pubblico, alla pari degli attori e dei

professionisti dell’opera originale.

 

CHE COS’È IL DOPPIAGGIO

Il Doppiaggio è il procedimento attraverso il quale si sostituisce la voce originale di un attore, o di un personaggio, con quella di un doppiatore all’interno di un’opera audiovisiva.

I settori in cui il Doppiaggio è maggiormente utilizzato sono il cinema, le Serie TV, l’animazione e la pubblicità (messaggi radiofonici e/o televisivi).

Per ottenere un risultato ottimale, è necessario che il contenuto originale non solo sia stato tradotto, ma anche adattato alla nostra lingua ed ai nostri ritmi fonetici.

 

QUANDO NASCE IL DOPPIAGGIO

 

Dal 1933 le più importanti case di distribuzione statunitensi decidono di esportare i loro film in Europa. I paesi principalmente interessati dal fenomeno sono Spagna, Francia, Germania e Italia. Nasce così il doppiaggio.

 

Se inizialmente le cause che spingono all’esportazione di film da oltreoceano si possono ricondurre a motivazioni di natura economica, il doppiaggio si imporrà ben presto come fenomeno socio-culturale. In Italia trova il terreno più fertile, fino ad essere riconosciuto al pari di una forma artistica. Se all’inizio il Doppiaggio fu imposto dal regime fascista, che aveva proibito le proiezioni di film in lingua straniera, successivamente entrò nella normale filiera distributiva delle opere cinematografiche e non solo.

 

LE FIGURE PROFESSIONALI DEL DOPPIAGGIO

 

Le figure professionali che ruotano intorno al mondo del Doppiaggio sono spesso poco conosciute al grande pubblico, ma non per questo meno affascinanti di altre categorie di lavoratori dello spettacolo.

Nel mondo del Doppiaggio operano figure e professionalità che possiamo suddividere in due categorie: artistiche e tecniche.

 

FIGURE ARTISTICHE

 

L’adattatore dialoghista: è l’autore dei dialoghi italiani tratti dai filmati stranieri. Traduce e adatta parole e contenuti al sincronismo ritmico e labiale della nostra lingua.

 

Il direttore di doppiaggio: è colui che sceglie le voci dei doppiatori e dirige la loro interpretazione in sala. L’attore doppiatore: è l’attore che esegue il

doppiaggio, interpretando il personaggio a lui assegnato sotto la direzione del direttore. L’assistente al doppiaggio: prepara il materiale da doppiare suddividendolo in anelli, elabora il piano di lavorazione e controlla il corretto

sincronismo labiale delle incisioni.

 

FIGURE TECNICHE

 

Il fonico di doppiaggio: incide materialmente le colonne, opera in sala accanto al direttore.

Il sincronizzatore: accoppia le nuove colonne doppiate al video.

 

Il fonico di mix: ristabilisce i livelli delle varie colonne audio (dialogo, musiche e rumori).

Share Project :

  • Share Project :